Doppio femminicidio a Massafra: «Venite, ho ucciso mia moglie e mia suocera»

Doppio femminicidio a Massafra: «Venite, ho ucciso mia moglie e mia suocera»

17 Marzo 2021 0 Di Rebecca Gnignati

Doppio femminicidio a Massafra (Taranto). Le vittime sono Carolina Bruno e Lorenza Addolorata Carano. L’assassino, Antonio Granata, trovato impiccato lunedì mattina.

Tragedia nel Tarantino: «Venite, ho ucciso mia moglie e mia suocera»

Antonio Granata, l’uomo di 61 anni che, nel pomeriggio di domenica, ha ucciso la moglie 65enne Carolina Bruno e la suocera 91enne Lorenza Addolorata Carano, é stato trovato impiccato vicino ad un terreno di famiglia martedì mattina. L’uomo si occupava di potature di alberi e non ha precedenti penali.

Doppio femminicidio a Massafra, i fatti

Il doppio femminicidio, avvenuto a Massafra, un paese in provincia di Taranto, è stato il culmine di un’accesa lite tra Granata e le sue vittime. Da quello che é emerso fino ad ora, sembra che la lite fosse di carattere economico. Dopo aver ucciso le due donne a coltellate, Granata ha chiamato lui stesso i Carabinieri incriminandosi. «Venite, ho ucciso mia moglie e mia suocera» ha detto il 61enne, che avrebbe tentato atti di auto lesionismo prima di darsi alla fuga.

I Carabinieri hanno ritrovato le due donne in un lago di sangue all’interno della loro abitazione, un appartamento in via Da Vinci, nel rione S.Francesco, nella zona nord di Massafra nel Tarantino, in due stanze diverse.

Dopodiché é scattata la caccia all’uomo, conclusa ieri mattina, quando il corpo di Antonio Granata é stato ritrovato senza vita, impiccato ad un albero d’ulivo con un cavo di acciaio. Gli abiti bagnati dell’uomo sembrano indicare che prima di impiccarsi avesse tentato il suicidio gettandosi in un pozzo nei pressi del luogo del ritrovamento del corpo.

Il movente del duplice omicidio sembra appunto essere di tipo economico. Di recente, Granata e la moglie avevano infatti dovuto abbandonare l’appartamento dove vivevano, perso a causa di debiti, e sono stati quindi costretti ad andare a vivere in casa di Lorenza Carano, madre di Carolina Bruno. A detta dei vicini, i litigi in casa erano frequenti.

Le indagini sono in corso e sul posto, oltre al medico legale, é intervento il pm Marco Colascilla Narducci. Il sindaco di Massafra, Fabrizio Quarto, interrogato sulla vicenda, la descrive come “immane tragedia che ha colpito la comunità”.

I due femminicidi rappresentano il numero 15 e 16 del 2021, a distanza di solo un giorno dal femminicidio di Ornella Pinto a Napoli, e ad una settimana da quello della piccola Edith a Cisliano, in provincia di Milano.