Euro2016, forza ragazzi: ora tocca all’Italia

Euro2016, forza ragazzi: ora tocca all’Italia

13 Giugno 2016 0 Di Marco Martone

Euro2016, stasera l’Italia di Conte all’esordio contro il Belgio nell’Europeo di Francia. Ieri le vittorie di Germania, Croazia e Polonia. Hooligans violenti, l’Uefa minaccia di escludere Russia e Inghilterra.

Euro2016, forza ragazzi: ora tocca a noi!

Euro2016, è il giorno dell’Italia. Alle 21 di oggi gli azzurri proveranno a sovvertire un pronostico che non li vede certo partire da favoriti contro il Belgio. Ancora qualche dubbio di formazione per il Commissario tecnico Antonio Conte, soprattutto per quanto riguarda il reparto offensivo, dove fino all’ultimo si contenderanno le due maglie da titolare tutti gli attaccanti a disposizione dell’allenatore.

Favoriti sembrano Eder e Pellè ma anche Immobile e Zaza hanno buone possibilità di essere della partita. A centrocampo potrebbe toccare a De Rossi, schermo davanti alla difesa. Il romanista dovrebbe essere preferito a Thiago Motta. A completare il reparto Parolo e Giaccherini, con Candreva e Darmian sulle fasce. Nessun dubbio sul reparto arretrato, con gli inamovibili della Juve, Barzagli, Bonucci e Chiellini davanti a Gigi Buffon.

Ieri la giornata ha fatto registrare, nel pomeriggio, la vittoria della Croazia (gol di Modric) contro la Turchia. Partita dominata dalla formazione a scacchi bianchi e rossi, che ha più volte sfiorato il raddoppio, con gli “italiani” Perisic e Mandzukic”, prima di rischiare nel finale il pareggio beffa dei turchi.

Tutto facile per la Polonia, che passa di misura e con un gol di Milik sull’Irlanda del Nord, al termine di una delle partite fino ad ora meno spettacolari del torneo. In serata il piatto forte con la Germania che fa subito la parte del leone regolando con un netto 2-0 l’Ucraina. Di Mustafi nel primo tempo e Schweinsteiger nel finale, le reti dei tedeschi, a suggellare una partita a tratti molto spettacolare, con i campioni del mondo spesso in difficoltà e salvati dalle grandi parate di Neuer.

Anche ieri, intanto, non sono mancate le intemperanze di alcuni pseudo tifosi. Il fenomeno hooligans sarà tenuto sotto attenta osservazione nei prossimi giorni. La Uefa, infatti, ha deciso la linea dura contro i violenti che stanno rovinando lo spettacolo europeo. Ai prossimi episodi di teppismo, da parte delle rispettive tifoserie, Russia e Inghilterra rischiano l’esclusione dalla competizione e sarebbe veramente una sconfitta per tutti.