Internazionali BNL d’Italia: Nadal in semifinale, poi la pioggia vince su tutti

Internazionali BNL d’Italia: Nadal in semifinale, poi la pioggia vince su tutti

14 Maggio 2021 0 Di Camilla Alcini

Il maltempo interrompe i quarti di finale degli Internazionali BNL d’Italia: metà delle gare rimandate a domani. Nadal, Djokovic e Opelka in semifinale.

Lo spettro del maltempo aleggia sull’intera giornata dei quarti di finale agli Internazionali BNL d’Italia e che farà sospendere metà delle gare in programma, rimandate a domani. Ma Nadal passa in semifinale e aspetta gli altri sfidanti.

Internazionali Bnl d’Italia, Delbonis contro Opelka: vince il gigante americano

opelka internazionali bnl d'italia

Reilly Opelka batte l’altra rivelazione degli Internazionali Bnl d’Italia, Federico Delbonis al Foro Italiaco, il 14, maggio 2021 a Roma (Copyright Clive Brunskill/Getty Images).

Il primo match del giorno è tra l’argentino Delbonis e l’americano Opelka. A prescindere da chi vince, la partita è la rivelazione del torneo. Entrambi i giocatori infatti arrivano inaspettatamente ai quarti, e chi dei due riuscirà a trionfare si troverà a giocare contro un top ten del raking ATP.

Il primo set degli Internazionali BNL d’Italia di oggi è un testa a testa. Prevale Opelka, che sul 5-6 riesce a trovare i punti mancanti per conquistare il set.

Merito anche di un servizio praticamente imprendibile, Opelka sfrutta tutti e 211 i centimetri della sua altezza. Al secondo set i due si tengono testa, fino a raggiungere il temuto tie-break. Alla fine, la vittoria è di Opelka con un 7-2 che lo fa arrivare al sabato.

Zverev – Nadal, neanche una brutta caduta frena il campione spagnolo

Dopo Madrid, Zverev e Nadal si incontrano di nuovo. In palio per Nadal non c’è solo un posto contro Opelka domani, che potrebbe tramutarsi in un biglietto diretto per la finale degli Internazionali BNL d’Italia; ma anche una piccola vendetta sportiva su “Sasha” Zverev, che l’ha eliminato dal suo torneo di casa.

Tra il campione spagnolo e un ulteriore successo si impone la qualità del tedesco vincitore del 1000 di Madrid, che con dieci anni di meno può mettere nuovamente in difficoltà Nadal. L’inizio del match chiarisce subito che non sarà cosi: Zverev combatte, ma Nadal combatte di più.

Il primo set è suo, con un 6 a 3. Si arriva così al secondo set, dove forse la stanchezza e la differenza di età aiutano il tedesco.

Paura per una brutta caduta di Nadal, che inciampa su una riga leggermente rialzata e rotola sulla terra rossa del campo principale. Mani nei capelli, timore per la sorte dello spagnolo, che però in pochi secondi si rialza e riprende a giocare, per poi terminare la partita con una fantastica vittoria 6 a 4.

“All’inizio ho avuto un po’ di paura ma dopo pochi secondi ho visto che era solo dolore e che fortunatamente non c’era nient’altro”, commenta Nadal. Domani dovrà combattere per la finale contro Opelka.

Djokovic – Tsitsipas, vantaggio dell’ateniese ostacolato dalla pioggia

L’altro attesissimo match del giorno è quello che vede di nuovo un big del tennis mondiale contro un giovane campione. Si tratta del numero uno al mondo Djokovic, contro il numero cinque, il ventiduenne greco Tsitsipas. La partita inizia con un vantaggio dell’ateniese, ma la pioggia non permette di andare oltre il 3-4. Il match viene sospeso alle 15.21, per riprendere alcune ore dopo, dando appena il tempo a Tsitsipas di vincere il primo set. All’avvio del secondo, la partita viene nuovamente sospesa e rimandata al giorno dopo.

 Rimandata a domani anche Sonego- Rublev prevista per le 19:00. Alcuni giocatori saranno costretti a fare due partite lo stesso giorno? Si sposterà la finale a lunedì? Al momento non è chiaro, ma aumentano le aspettative per il grande sabato romano del tennis.