Contenuto Pubblicitario
Lotta alla plastica nella Giornata della Terra

Lotta alla plastica nella Giornata della Terra

18 Aprile 2024 1 Di Nunzio Ingiusto

La maggiore onlus italiana ha presentato il programma delle iniziative in Senato.

 

Il 20 e 21 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Terra. Ovunque sono programmati eventi per sostenere la causa ambientalista. Il tema della lotta alla plastica quest’anno fa da filo conduttore per scelta dell’Onu.

L’Italia pare finalmente incamminata sulla buona strada.Il recupero di plastica nei Comuni segna risultati buoni che devono migliorare.  I volontari dell’onda blu Plastic Free Onlus, hanno organizzato 328 appuntamenti in Italia e 6 all’estero. Gli eventi sono stati presentati oggi in Senato a Palazzo Madama, con la partecipazione della vicepresidente del Senato, Licia Ronzulli.

Il maggior numero di appuntamenti si terrà in Veneto (58), Lombardia (34), Sardegna (26), Campania (24), Emilia-Romagna, Puglia e Calabria (22) e Sicilia (20). Poi Lazio (19), Piemonte (17), Toscana (13), Abruzzo, Trentino-Alto Adige e Marche (11) Molise (8), Liguria (6), Umbria e Friuli-Venezia Giulia (2).

La giornata mondiale della terra è giunta alla 54esima edizione e le Nazioni Unite che l’hanno istituita per il 2024 hanno scelto proprio il tema ‘Planet vs Plastic’. Un segnale su tutti e “c’è la ferma volontà di porre l’attenzione sull’abuso dei materiali plastici nella nostra vita quotidiana, chiedendone una riduzione del 60 per cento entro il 2040-  ha detto Luca De Gaetano presidente di Plastic Free Onlus.

Le iniziative vengono portate anche all’estero per coinvolgere più persone. Contro la dispersione della plastica nell’ambiente c’è il supporto anche del media partner Treedom, che pianta alberi in progetti di miglioramento ambientale e sociale.

Per il 20 e 21 aprile Treedom ha immaginato un albero speciale: l’Albero della Tartaruga, una Mangrovia Bianca. Interessa cittadini e attivisti ? Si, perché attraverso la piattaforma treedom.net, sarà possibile piantare questo albero speciale e parte del ricavato delle vendite sarà devoluto a Plastic Free Onlus. Con questo ricavato si persegue l’obiettivo di proteggere e salvare le  tartarughe marine che ogni anno muoiono per colpa dei rifiuti plastici.

Non si vive senza plastica ? La domanda è retorica, in quanto la plastica è nel sistema di vita universale. Dedicarvi una Giornata vuole dire avere cura dell’uso e del riuso e in questo senso le manifestazioni pubbliche hanno lo scopo di sensibilizzare le persone. D’altra parte il giro economico generato dai prodotti in plastica è di svariati miliardi e le crociate contro l’utilizzo tout court della plastica non hanno senso. La buona volontà di ridurre il consumo, per forza di cose deve  fare i conti con l’apprato industriale che sta alle spalle della produzione.

“Il ruolo di onlus come ‘Plastic Free’ è strategico, perché coinvolge la società civile, le imprese, i cittadini – ha detto la senatrice Ronzulli – È compito del governo e del Parlamento non solo dialogare costantemente con chi è in prima linea nella tutela dell’ambiente, ma anche assicurare con interventi normativi una transizione ecologica realistica e concreta”. I numeri italiani in riciclo, riutilizzo e infrastrutture devono crescere.

Contenuto Pubblicitario
Banner Istituzionale Italpress 666x82