Home Lifestyle Motori Arezzo Classic Motors, sabato e domenica la XXI edizione

Arezzo Classic Motors, sabato e domenica la XXI edizione

18
0
XXI edizione di Arezzo Classic Motors
Si tiene il 12 e 13 febbraio ad Arezzo Fiere e Congressi la XXI edizione di Arezzo Classic Motors: in mostra automobilismo e motociclismo storico e modellismo.

Sabato e domenica torna Arezzo Classic Motors

Torna Arezzo Classic Motors, il consueto appuntamento – giunto alla XXI edizione, che sabato 12 e domenica 13 gennaio porterà ad Arezzo il meglio del motorismo storico a due e quattro ruote, quest’anno insieme al mondo del modellismo.

Arezzo Classic Motors, ormai il più importante evento fieristico del Centro Italia legato al motorismo storico, registra anche quest’anno un crescente numero di espositori e visitatori.

L’anno scorso sono stati oltre 14.500 i visitatori che hanno varcato i cancelli della fiera, facendo registrare un incremento di oltre il 10 per cento rispetto all’anno precedente.

Appassionati contenti di tornare a casa con pezzi di ricambio difficilmente reperibili altrove come marmitte, fanalini, caschi e altro ancora, ma anche giovani e famiglie felici di trascorrere una giornata diversa a passeggio tra vetture d’altri tempi come trattori, auto, pullman e moto.

In oltre 20 mila metri quadrati di spazio espositivo diviso in 7 padiglioni, sono tante le curiosità che anche quest’anno verranno messe in mostra.

A cominciare dalle moto giapponesi degli anni ’70 visitabili presso lo stand della Federazione Motociclistica Italiana, le Land Rover militari e civili che hanno fatto la storia della casa automobilistica oltre a modelli di vetture agricole e di mezzi industriali.

Tra gli appuntamenti in programma segnaliamo quello di sabato alle 11, presso lo stand della Polizia di Stato, dove si terrà l’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità locali.

Anche quest’anno ci siamo impegnati per far crescere la kermesse organizzando mostre a tema e appuntamenti che possano interessare i tanti visitatori che ogni anno partecipano alla fiera – racconta Stefano Sangalli, organizzatore della manifestazione – dopo 21 anni l’entusiasmo e l’impegno nel cercare nuovi spunti e curiosità non sono mai venuti meno, anzi crescono grazie ai tanti riscontri positivi che abbiamo. Ci auguriamo che anche in questa edizione tutti gli sforzi vengano apprezzati“.

Quest’anno anche il padiglione del Modellismo e la mostra delle “gemelle” coupè / berline

 

Tra le novità ricordiamo il padiglione dedicato al modellismo, curato dall’Associazione Arezzo Modellismo, in cui si potranno ammirare plastici ferroviari creati da associazioni toscane, diorami e molto altro.

In programma anche la mostra sulla storia della A112 ABARTH organizzata dalla Scuderia Chimera Classic con cinque vetture da gara storiche esposte.

Sempre presso questo stand si potrà ascoltare la storia della elettrica Policar – Polistil e verranno mostrate vetture slot moderne.

Il Club Saracino tratterà il tema “Gemelle Diverse”: stessa auto, ma diverso stile ovvero 4 coppie dello stesso modello di autovetture, dall’anteguerra agli anni ’70, nelle versioni coupé/coperta e scoperta: Fiat Balilla e Balilla Spider, Alfa Romeo Giulia GT e Giulia GTC, Fiat Dino Coupè e Dino Spider, Abarth 1000 Compasso d’Oro e Abarth 1000.

Sempre qui domenica 13 gennaio alle 11 ci sarà la presentazione del libro “Sulle Strade della 1000 Miglia 2018” di Attilio Facconi che racconta il passaggio della celeberrima gara sul territorio aretino l’anno scorso.

Il Registro Fiat Italiano farà un approfondimento sul 40imo anniversario della Fiat Ritmo di cui esporrà cinque vetture: Ritmo 65, Ritmo 105TC, Ritmo Abarth 130TC, Ritmo Turbo Diesel, Ritmo Cabrio.

Al pubblico verranno mostrati anche due modelli di Fiat anteguerra: la Fiat Tipo 3A del periodo che va 1912 al 1921 e la Fiat 1500 del 1937 (chiamata anche Musone, per via del davanti dell’auto).

La Ciabini Engines in collaborazione con il Moto Club Arezzo esporrà la famosa gamma di moto Honda Four: le quattro cilindri giapponesi che partendo dalla Four 350 attraverso la 400, la 500 e la CB 750 prodotte negli anni ’70 riuscirono a coprire quasi tutte le esigenze del mondo a due ruote su strada.

Sabato mattina saranno ospitati gli studenti degli Istituti Tecnici della città e domenica pomeriggio, dopo le 14, l’organizzazione ha istituito uno speciale pacchetto per le famiglie in cui pagheranno solo gli adulti, indipendentemente dall’età dei ragazzi.

Per tutta la durata della manifestazione, invece, i giovani sotto i 12 anni, potranno entrare gratuitamente.