Brand sul web, Zalando batte Mondo Convenienze

Brand sul web, Zalando batte Mondo Convenienze

05 Luglio 2016 0 Di Pietro Nigro

Pubblicati i dati di luglio di Bem research sulle performance on line dei maggiori brand. Zalando primo in classifica generale, l’arredo è il settore più presente nella top 10.

Brand sul web, Zalando primo in classifica

Sono anni ormai che tutte le aziende moltiplicano gli sforzi per spingere i propri brand on line, la nuova frontiera della comunicazione e del marketing. Per valutare i risultati di questo impegno esistono vari metodi. Uno di questi è il Bem Rank, un indice di performance sviluppato dalla Bem Research e che ogni mese analizza diversi parametri di 205 brand in 10 settori diversi: dalle ricerche su Google alla visibilità in base alle parole chiave del proprio settore, dalla velocità di caricamento delle pagine all’usabilità del sito al livello di competitività di ciascun settore aziendale.

Le aziende che si rivolgono direttamente al pubblico per vendere i loro prodotti online sono quelle più performanti su Internet – spiega Mariachiara Marsella, responsabile marketing online di Bem Research. L’Italia, più in generale, deve lavorare di più per attrarre aziende straniere nel suo mercato: delle 205 società con un sito Internet in lingua italiana analizzate, ben 126 sono nate in Italia e 62 sono europee”.

Ebbene, i dati di giugno del Bem Rank, appena calcolati, premiano Zalando, il brand di una azienda tedesca di abbigliamento che ha fatto della vendita on line il punto di forza della sua comunicazione e che questo mese ha scavalcato Mondo Convenienza nella prima posizione.

Nei primi dieci posti della classifica generale, comunque, è il settore dell’arredo a farla da padrone, con quattro brand tra i primi dieci.

In dettaglio, Zalando ottiene 65,5 punti, superando di un soffio Mondo Convenienza a 64,5. In terza posizione Ipermercati Iper, poi Ikea e Intesa SanPaolo.

Sempre tra i 10 migliori performer, seguono i giocattoli di Toys Center, Divani&Divani, Made, poi le assicurazioni con Quixa e Genertel. Quixa, che fa parte del gruppo Axa, segna anche il miglior balzo in avanti di tutta la classifica, perché in un mese è passata dall’89esima alla 9a. La media generale di tutti i 205 brand si attesta a 33,7 punti, in calo dello 0,7% in un mese.

In base agli indici di performance di ciascun settore, sono comunque le assicurazioni i brand che si comportano meglio su internet, (38,4 punti indice di media), seguite dalla grande distribuzione (36,2), e l’arredamento è in coda con con 35,7 punti indice su 28 marchi analizzati.

Ecco la graduatoria di giugno, con azienda posizione precedente, settore di appartenenza e indice di performance

  1. Zalando (2)     Moda 65,6
  2. Mondo Convenienza (1)    Arredo 64,5
  3. Ipermercati Iper (6)    Grande distrib. 61,6
  4. Ikea (4)    Arredo 60,8
  5. Intesa San Paolo (3)    Banche 60,2
  6. Toys Center (5)    Giocattoli 60,0
  7. Divani & Divani (7)    Arredo 49,1
  8. Made (11)     Arredo 48,9
  9. Quixa (89)    Assicurazioni 48,6
  10. Genertel (9)    Assicurazioni 48,3