Diabete, Roche spinge sul digitale

Diabete, Roche spinge sul digitale

18 Aprile 2016 0 Di Pietro Nigro

Roche e MySugr stipulano un accordo per promuovere i potenziali benefici delle soluzioni digitali per la salute delle persone con diabete.

Diabete, Roche punta sul digitale

Un’app che riceve direttamente dal proprio apparecchio digitale Accu-check connect i dati del glucosio nel sangue. E’ questa la soluzione digitale integrata che la Roche proporrà a tutte le persone che soffrono di diabete, grazie ad un accordo stipulato tra Roche Diabetes Care e mysugr.com, società di servizi che fornisce applicazioni specialistiche per malati di diabete, per la promozione congiunta di soluzioni digitali innovative ed integrate.

I primi mercati su cui si sperimenta questa collaborazione, che permette alle due aziende di promuovere congiuntamente il prodotto sui rispettivi canali di marketing e comunicazione, sono Germania e Austria, seguiti dagli Stati Uniti e, a seguire, da tutti gli altri.

Una volta messi in comunicazione l’apparecchio di misura Accu-check connect della Roche con l’applicazione mySugr, i diabetici potranno accedere a diverse soluzioni digitali, che permetteranno di caricare i dati del glucosio, quelli che si misurano ogni giorno, direttamente nell’applicazione.

Inoltre, la gestione quotidiana del diabete, fatta finora soprattutto di misurazioni del glucosio nel sangue, sarà integrata dagli altri elementi presenti nell’app, come i giochi (“Il mostro diabete”) e gli strumenti di feedback, insomma tutti quegli strumenti che hanno permesso a mySugr di diventare in pochi anni la più diffusa app per diabetici al mondo.

Questa cooperazione porterà vera innovazione per i nostri clienti –  afferma Marcel Gmuender, Global head di Roche Diabetes Care – perché le soluzioni digitali per la cura del diabete hanno dimostrato di aiutare a gestire i dati legati al diabete in modo più completo. Questo rende i dati anche più utili e significativi, e in ultima analisi può portare a risultati terapeutici migliori”.

MySugr è stata fondata nel 2012 da un gruppo di persone con diabete ed offre soluzioni sanitarie mobili per ridurre al minimo le difficoltà quotidiane della gestione del diabete, che richiede un e un controllo quotidiano del glucosio nel sangue. Alla lunga, mySugr diventa un compagno fedele, che fornisce servizi di assistenza basati su un’app specifica.

Il più noto è mySugr Logbook, il diario di bordo” che ha più di 600mila utenti registrati in tutto il mondo e che, attraverso il monitoraggio automatizzato dei dispositivi collegati, permette il calcolo della dose di insulina, le statistiche delle stime di HbA1c, e la gestione di report accurati e chiari sulla terapia da restituire al proprio medico.

A sua volta, la Roche, che è stata pioniera a livello mondiale nella farmaceutica e nella diagnostica incentrate sui progressi della scienza per migliorare la salute delle persone, è una delle maggiori aziende mondiali nelle biotecnologie, e produce farmaci innovativi in ​​oncologia, immunologia, nelle malattie infettive, in oculistica e nelle malattie del sistema nervoso centrale. Roche è anche leader mondiale nella diagnostica in vitro e della diagnostica istologica del cancro, e un capofila nella gestione del diabete. Il gruppo, che ha sede a Basilea in Svizzera, è presente in oltre 100 Paesi del mondo ed ha 91.700 dipendenti e un fatturato di 48,1 miliardi di franchi svizzeri.

Alla Roche Diabetes Care fa capo il marchio Accu-Check, che da quarant’anni è sinonimo di sistemi di monitoraggio della glicemia e di servizi di gestione del diabete, tra cui misuratori di glucosio nel sangue, sistemi di somministrazione di insulina, pungidito, e sistemi di gestione dei dati e dei programmi di educazione.