La Nasa porta sui social la Stazione spaziale

La Nasa porta sui social la Stazione spaziale

01 Agosto 2016 0 Di Pietro Nigro

Da settembre la Stazione spaziale internazionale sbarca sui maggiori social network e sarà accessibile al pubblico di tutto il mondo.

La Stazione spaziale internazionale della Nasa arriva sui social

Sono passati 37 anni da quando, nel luglio del 1969, il mondo intero ha seguito in televisione lo sbarco sulla Luna dei primi astronauti americani. Ma ora, nell’era di internet e dei social network, la Nasa si apre al nuovo ed annuncia: da settembre la Stazione spaziale internazionale, Orion e tutti gli altri programmi spaziali in corso saranno accessibili a tutti, attraverso i maggiori social network.

Si tratta della massima apertura al pubblico mai registrata nei sistemi di comunicazione dell’Agenzia spaziale americana e dovrebbe consentire al pubblico di tutto il mondo di entrare come mai prima d’ora dietro le quinte dei voli spaziali, in tutte quelle attività scientifiche che la Nasa svolge sia sulla Terra che nello spazio e perfino nelle ricerche in corso per preparare il viaggio su Marte.

 

Al centro di questo sistema di comunicazione, in primis il canale YouTube della Nasa, strumento privilegiato per la diffusione dei materiali video e che sostituirà di fatto le trasmissioni in diretta della Stazione spaziale su Nasa tv, destinate ad essere interrotte tra agosto e settembre. Su Nasa tv, tuttavia, resterà la copertura live dei maggiori appuntamenti, come le passeggiate spaziali, i lanci e u briefing. Inoltre, Nasa Tv continuerà a trasmettere Space to Ground, i reportage settimanali sulla vita a bordo della Stazione spaziale che saranno disponibili anche su Youtube e via podcast.

Gli aggiornamenti sulle attività scientifiche e le ricerche della Stazione spaziale saranno diffusi quotidianamente sul blog della Nasa, mentre su  in-orbit status report ci saranno gli aggiornamenti sulle attività dell’equipaggio.

Come se non bastasse, è possibile sottoscrivere la mailing list dei comunicati del Johnson center della Nasa con gli aggiornamenti video settimanali. Come se non bastasse, i giornalisti possono chiedere comunicati stampa, notizie e aggiornamenti scrivendo a jsc-news-request@lists.nasa.gov. Centinaia di ore di materiale video proveniente ogni giorno dalla Stazione spaziale sono poi disponibili e scaricabili dall’archivio video.

Per completare il quadro, ecco i profili social su cui trovare la Nasa, la Stazione spaziale e i tanti astronauti in giro nello spazio in questo momento:

https://www.facebook.com/ISS

http://instagram.com/iss

http://www.twitter.com/Space_Station