Mondiali di sci alpino, a Cortina le stelle della neve in pista da domani

Mondiali di sci alpino, a Cortina le stelle della neve in pista da domani

07 Febbraio 2021 0 Di Tommaso Corno

Cortina d’Ampezzo è pronta ad ospitare i Mondiali di sci 2021. Grande speranza per Bassino, Brignone e Paris, Domani il via agli eventi.

Sci alpino, a Cortina d’Ampezzo via ai Mondiali

A quasi un anno dalle finali della Coppa del Mondo 2020, evento sfumato a causa della prima ondata di Coronavirus, Cortina d’Ampezzo torna finalmente a brillare nel mondo dello sci alpino, ospitandone i Campionati mondiali. A partire da domani, e per le prossime due settimane, ai piedi delle Tofane scenderanno 600 atleti provenienti da 70 paesi per contendersi i quattordici titoli iridati messi in palio.

La cerimonia di apertura, svoltasi questa sera, lascia trapelare la grande emozione di atleti e Comitato organizzatore per questo importante evento. La parola chiave della serata è “futuro”, come sottolineato dal sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina, che parla di un’eredità che questi Mondiali, e che le Olimpiadi di Milano-Cortina 2026, lasceranno alle generazioni a venire.

Con il ricordo delle Olimpiadi del 1956, il ritorno di un grande evento sciistico nel Bellunese rappresenta un grande successo, per il quale la Fondazione Cortina 2021 si è battuta duramente per anni. A ricordarlo è il presidente di quest’ultima, Alessandro Benetton, che nel suo intervento nel corso della cerimonia d’apertura evidenzia come l’assegnazione di questi Mondiali di sci alpino sia il prodotto di ben quattro tentativi portati avanti nel corso degli anni.

Presente alla cerimonia anche Christian Ghedina, leggenda della discesa libera, al quale è stato dedicato un salto della nuova pista Vertigine, un gesto accettato dell’ex-sciatore ad una condizione: “Che sia un salto di almeno 60 metri”.

Naturale, per un uomo che ha fatto del salto la propria carriera, lasciando impressa degli annali una vittoria sulla Streif di Kitzbühel con tanto di spaccata sul salto finale.

Nel pre-serata, ai microfoni Rai, sono state protagoniste le campionesse azzurre Federica Brignone e Marta Bassino, che hanno espresso la loro felicità per questi mondiali “in casa”, e hanno messo in evidenza l’importanza della mentalità nell’affrontare sfide come quelle che vivranno nelle prossime due settimane.

“Alla fine va trattata come ogni altra gara”, dichiara la Bassino, che si dice determinata ad arrivare al cancelletto con l’assetto mentale corretto. Una sfida non indifferente, dato che l’azzurra figura fra le favorite nello slalom gigante che avrà luogo il 18 febbraio.

La Goggia grande assente

Se Bassino e Brignone si dicono pronte per questa sfida, lo stesso purtroppo non è vero per Sofia Goggia, grande assente di questi mondiali 2021. La campionessa bergamasca, detentrice del titolo olimpico di discesa libera, è stata vittima di un’incidente sulla pista di rientro di Garmisch, fratturandosi il piatto tibiale del ginocchio destro. Un grande dispiacere per la Goggia, che arrivava da un periodo di grande forma ed era pronta a contendere il titolo in queste giornate.

Sul fronte azzurro le speranze sono molte. Non solo Brignone e Bassino, ma anche Christof Innerhofer, Dominik Paris, Riccardo Tonetti ed il giovane Alex Vinatzer sono contendenti credibili per posizioni di rilevanza nelle classifiche.

Quest’ultimo, dopo una super partenza in Coppa del Mondo a inizio stagione, sta affrontando un periodo complicato fra uscite di pista e discese da “freno a mano”, nella speranza che l’aria di Cortina gli ricordi quella della 3Tre di Campiglio, dove ha conquistato il podio.

In ogni caso, questi Mondiali di sci si prospettano spettacolari, con le grandi stelle dello sport – fra cui l’intramontabile Mikaela Shiffrin – pronte a sfidare il cronometro sulla splendida neve di Cortina.

Domani il via ai giochi: la combinata alpina femminile partirà alle 11 con lo slalom speciale anziché il super-g a causa delle copiose nevicate che stanno coprendo il manto preparato nelle ultime settimane dagli addetti ai lavori.

Su Italia Notizie 24 saranno disponibili aggiornamenti quotidiani sugli eventi, nella speranza di raccontare di una nuova “valanga azzurra” che scende dalle Tofane.