“Nulla sarà più come prima”. I profeti del dopo-pandemia forse hanno visto giusto…

“Nulla sarà più come prima”. I profeti del dopo-pandemia forse hanno visto giusto…

08 Aprile 2020 0 Di Marino Marquardt

Scenari apocalittici. Immagini che sembrano essere usciti dalla perfida, sadica e catastrofica creatività di uno Sceneggiatore di Film Fantascientifici.

Scenari apocalittici che si stagliano su un Pianeta senza Gioia, senza più slanci vitali e privato del Sale Esistenziale.

Scenari angoscianti che potrebbero calarsi nella vita reale delle Persone in assenza di quel Vaccino in grado di liberare il Mondo e le Società tecnologicamente più avanzate dal Flagello Invisibile,da Quell’Atomo Organico che ha messo la Terra in ginocchio.

Scenari possibili, scenari di immensa tristezza, scenari privi di slanci vitali, scenari per Automi Umani agli ordini di Mr. Covid.

Scenari non lontani dalla realtà.

Cupi scenari nell’attesa che venga prodotto quel Siero che dovrebbe rendere inoffensivo il Virus, quel Siero fatto della stessa sostanza del Flagello ma senza la parte patogena e con la parte antigena rafforzata.

E’ una speranza rivolta alla Galassia della Scienza. Sempre che Mr Covid non sia mutabile al pari del Dr.Jekill e di Mr.Hyde…

Immagini apocalittiche quelle contenute nel trailer del Film scritto dallo Spietato Occulto Sceneggiatore uscito da chissà dove. Frame che riguardano l’Oggi e l’immediato Futuro degli Umani. Ecco alcuni Flashes procedendo in ordine alfabetico:

A

  • Approcci amorosi problematici per Uomini e Donne prede di passioni e di forti attrazioni. Mr. Covid ha tolto molte frecce all’Arco di Cupido. Non vi sarà spazio per strategie, corteggiamenti ridotti all’essenziale perché privati del solito passaggio galeottto in auto, perché privati della cena al lume di candela, perché privati dell’intimità e della complicità di un Piano Bar. E senza cornice Ciascuno fa quel che può…
  • Tempi duri per le coppie clandestine condannate agli arresti domiciliari con i partner ufficiali;
  • se la cavano ancora tra le lenzuola nonostante lo stress da Quarantena soltanto le giovani coppie conviventi. Ma anche per quest’ultima categoria il sesso potrebbe diventare un problema una volta usciti dalla Quarantena. I Giovani Amanti potrebbero infettarsi vicendevolmente a loro insaputa. D’obbligo allora – con tanti saluti a Monsignor Della Casa – l’amore con la donna che offre le spalle all’Uomo. Posizione che ridurrebbe il rischio di fare la fine che fanno alcuni disgraziati insetti dopo l’atto sessuale.

B

  • Movida vietata e silenziati e desertificati i numerosi baretti delle Strade più In. Il distanziamento tra persone e il divieto di assembramenti costringerà la totalità dei Giovani a trovarsi nuove forme per passare il tempo. Anche il Far Casino – qualcosa di simile al Far West – potrebbe tradursi in Espressioni e Attività squisitamente Virtuali.
  • Baci e abbracci rigorosamente vietati tra amici e quanti vogliono approfittare dell’occasione. Al pari vietate le strette di mano. Basterà un Augh come facevano  i Vecchi Capi Indiani…

 

C

  • Stop alle Disneylandie galleggianti. I Luna Park del Mare – mete agognate di quanti per una settimana vogliono sentirsi tanti piccoli Aristotele Onassis – contengono molti, troppi ambienti al chiuso con relativi impianti di climatizzazione. Queste Navi rappresentano uno dei terreni di coltura ideali per lo sviluppo dell’Infezione. Una barca a remi potrebbe venire incontro al desiderio di Mare…

D

  • Discoteche. Non se ne parla. Off Limits i Supermercati del Frastuono, dei Dimenamenti e degli Ubriacanti Fasci Luminosi. L’obbligo del distanziamento impone di tenere lontani dai Templi dell’Effimero i Sacerdoti e le Sacerdotesse del Sabato Sera.

E.

1) Estate. Scordatevi le Mete più gettonate degli anni scorsi, scordatevi le cene chiassose, i barbeque sulla       spiaggia, i lettini gli uni attaccati agli altri in stile Papeete. Al sole tra pochi intimi e a dovuta distanza.

L’elenco del “Nulla Sara’ Più Come Prima” è lungo e interminabile. Dai voli aerei con i quali potranno viaggiare soltanto le merci agli Sport che diventeranno affare da Playstation e joystic, dagli Spettacoli che si trasferiranno sul Piccolo Schermo attraverso la riproposizione di repliche alla negazione di Feste di Compleanno e di Onomastico, dalle cancellazioni di Cerimonie e Pranzi Matrimoniali a quelle delle Cene tra amici, dal poker e dal burraco reale al poker e al burraco virtuale alla privazione di alberghi e ristoranti per poter meglio coltivare un sogno. Il tutto arricchito da uno spaventoso mix di disoccupati.

Milioni di Senza Lavoro per i quali sarà d’obbligo applicare misure assistenziali checché ne dicano Quelli col Portafoglio Gonfio

Nulla sarà come prima. Le immagini evocate tra serio e faceto sembrano confermare il Teorema. In queste condizioni avranno qualche possibilità di sopravvivere alla noia e alla prostrazione soprattutto gli intellettuali, i creativi e quanti vorranno prestare le proprie braccia all’Agricoltura, Settore che – visti i chiari di luna – potrebbe rivelarsi come l’unica attività idonea per garantire la Sopravvivenza sul Pianeta Terra.

Ps. “Sopra le Righe”, è il nuovo spazio che mi offre il privilegio di potermi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale di Italia Notizie 24. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

08/04/2020    h.08.50