Paolo Nespoli rientra dalla Stazione spaziale e torna a casa

13 Dicembre 2017 0 Di Pietro Nigro

L’astronauta Paolo Nespoli e i suoi due compagni di viaggio lasciano la Stazione spaziale internazionale e rientrano domani sulla Terra.

Paolo Nespoli torna sulla Terra

E’ tutto pronto per dare il bentornato a Paolo Nespoli e agli altri due astronauti che stanno lasciando la Stazione spaziale internazionale e rientreranno domani sulla Terra.

Si conclude così la terza missione del nostro astronauta, che durante la sua ultima permanenza nello spazio ha concluso ben 60 esperimenti che gli sono stati commissionati dai vari partner scientifici dell’Agenzia spaziale europea e dell’Asi.

Nespoli, ingegnere milanese ed astronauta dal 1998, è ormai un habitué dello spazio, visto che ha già partecipato alle missioni Esperia e Magistra, nel 2007 e nel 2010 ed è stato nello spazio 174 giorni. Anzi, nella prima missione ha partecipato anche alla stessa costruzione della Stazione spaziale orbitante e all’allestimento del modulo Columbus. Ora, nel suo terzo viaggio iniziato lo scorso 28 luglio, Paolo ha collezionato altri 4 mesi di vita e di lavoro, ma anche di svago e di relax in orbita, a 400 chilometri di distanza dalla Terra.

Il rientro di Paolo Nespoli, dell’astronauta della Nasa Randy Bresnik e del russo Sergei Ryazansky di Roscosmos avverrà a partire dall’1.30 di stanotte, quando saranno le 2.30 in Italia. A quell’ora i tre, che hanno già “preparato tutti i bagagli”, chiuderanno i portelloni della Stazione spaziale internazionale ed entreranno nella loro navicella Soyuz MS-05, il vettore russo che li riporterà sulla Terra. Alle 5.30, ora italiana, la navicella si staccherà dalla Stazione spaziale ed inizierà il suo viaggio di ritorno, che si concluderà dopo l’attraversamento dell’atmosfera terrestre e una strepitosa “frenata” di 38 mila chilometri con l’atterraggio in Kazakistan alle 9.38.

Per seguire il rientro, sarà disponibile anche una trasmissione in streaming sul sito web dell’Esa.

E tra i bagagli, Paolo riporterà a Terra i risultati dei suoi 60 preziosi esperimenti, etichettati con il marchio Vita, che sta per Vitality, Innovation, Technology and Ability.

Nespoli tra l’altro, ha sottoposto anche se stesso ad ogni genere di test: durante la sua permanenza nello spazio sono stati monitorati e studiati gli occhi, i mal di testa, la temperatura corporea, la saliva, il sangue e gli schemi sonno / veglia e le sue abitudini alimentari. Perfino il caffè espresso che Nespoli ha preparato nello spazio con la macchinetta portata due anni fa da Samatha Cristoforetti è stato monitorato. Ora i dati verranno esaminati dagli scienziati che vogliono capirne di più di come il corpo di un essere umano si comporta nello spazio.

Il tutto al fine di aumentare le conoscenze disponibili sulla vita al di fuori dell’atmosfera terrestre e preparare i futuri viaggi degli esseri umani a distanze ancora maggiori, e magari fino a Marte.