Viareggio, al festival Puccini Sipari dirige la Bohème

Viareggio, al festival Puccini Sipari dirige la Bohème

21 Luglio 2016 0 Di Patrizia Russo

Il giovane Jacopo Sipari di Pescasseroli debutta venerdì 22 luglio sul palco del Gran teatro di Puccini alla regia della Bohème, che torna nell’allestimento di Ettore Scola.

Viareggio, al Festival Puccini torna la Bohème

È la Bohème, la seconda opera prevista dal cartellone del FTorre del Lago Puccini, sul prestigioso palco del Gran Teatro di Puccini nel suggestivo e affascinante allestimento di Ettore Scola, ripreso, per questa edizione, da Marco Scola di Mambro.

E a dirigere Fiorenza Cedolins nel ruolo di Mimì e il bravissimo tenore Leonardo Caimi in quello di Rodolfo, sarà il debuttante direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli (nella foto).

Bohème, Jacopo Sipari di Pescasseroli, Festival Puccini

Il giovane direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli, che debutta venerdì 22 luglio nella Bohème.

La musica è qualcosa che ti condiziona la vita – afferma il giovane direttore che il presidente del festival Veronesi ha voluto anche nel ruolo di direttore principale ospite – Ho provato una delle emozioni più forti della mia vita qui a Torre del Lago, quando ho visto la prima volta questo enorme teatro e realizzato che il Maestro Puccini riposa a pochi metri di distanza. Mi è sembrato che tutto quello che avevo sperato e sognato nella mia vita si fosse concretizzato.

La Bohème è l’affresco musicale che Giacomo Puccini dedica alla gioia e agli incanti della gioventù. Simbolo della vita bohémienne, un gruppo di giovani artisti, sognatori e senza quattrini: Rodolfo il poeta, Marcello il pittore, Schaunard il musicista e Colline il filosofo.

Amici che ogni giorno devono ingegnarsi per combattere il freddo e cercare da mangiare ma che, forti della loro profonda amicizia, affrontano con spirito goliardico i problemi del quotidiano.

Alla bellissima storia di amicizia si aggiunge l’emozionante storia d’amore tra Mimì e Rodolfo che culmina con la morte di Mimì e che segna la fine di tutti i loro sogni.

Il giovane Jacopo Sipari di Pescasseroli debutta venerdì 22 luglio sul palco del Gran teatro di Puccini alla regia della Bohème., che torna nell'allestimento di Ettrore Scola.

Fiorenza Cedolins nel ruolo di Mimì e il bravissimo tenore Leonardo Caimi in quello di Rodolfo

Completano il cast Elisabetta Zizzo che interpreterà la giovanissima Musetta, Francesco Verna sarà Marcello, Raffaele Raffio, Schaunard, Davide Mura, Colline. Alcindoro è Angelo Nardinocchi, Parpignol Francesco Napoleoni, Stefano Fagioli il sergente dei doganieri e Alessandro Biagiotti il doganiere.

Assistente alla regia Nicola Ragone. Le scene sono di Luciano Ricceri, i costumi di Cristina Da Rold, le luci di Valerio Alfieri. Il Coro del Festival Puccini è istruito da Salvo Sgrò, mentre alla guida del Coro delle Voci Bianche, Viviana Apicella.