Viareggio, tutto pronto per il Carnevale più famoso del mondo

Viareggio, tutto pronto per il Carnevale più famoso del mondo

02 Febbraio 2019 0 Di Pietro Nigro

Il Carnevale di Viareggio è pronto a sfilare. Quest’anno il debutto sui carri del premier Conte, ma si parla anche di bullismo, inquinamento e migranti.

Carnevale di Viareggio, tutto pronto per il via alla sfilata dei carri

Dopo la presentazione avvenuta con la conferenza stampa di ieri, è ufficialmente pronta a partire l’edizione di quest’anno, la numero 146, del Carnevale di Viareggio, che prende il via sabato 9 febbraio e prosegue fino a marzo inoltrato.

Protagonisti, ovviamente i grandissimi carri allegorici, su cui quest’anno fa il suo debutto il premier Giuseppe Conte insieme al cantante Jovanotti, e che anche quest’anno affronteranno con la dovuta sfrontatezza, con il sorriso e lo scherzo, tutti i temi più attuali. Si parlerà, infatti, di bullismo ed inquinamento, del caos del mondo e di politica, di razzismo e di migranti.

Ma fuori dal corteo e nelle tantissime iniziative che accompagnano il Carnevale di Viareggio, il fil rouge saranno le donne e l’universo femminile.

Quello di Viareggio – ha detto l’assessore al Turismo della Regione Toscana, Stefano Ciuoffoè il Carnevale più importante d’Italia: un’iniziativa anzitutto culturale, che ogni anno si rinnova ed è capace di sorprendere e che la Regione continuerà a sostenere, anche economicamente, come tutti gli anni. Ma è un evento che sa anche parlare al mondo e che fa bene al turismo, capace di attrarre 600 mila persone lungo i viali a mare nell’arco di cinque settimane“.

Il primo appuntamento in strada di quest’anno sarà il 9 febbraio: le altre date sono il 17 e 23 febbraio, il 3 e 5 marzo, quattro giorni e una notte, cinque settimane in cui ai cortei con i grandiosi carri in carta pesta si accompagneranno – come ha ricordato l’assessore alla cultura del Comune, Sandra Mei –  le feste notturne, gli spettacoli pirotecnici, la rassegne teatrali e gli eventi gastronomici.

“Il Carnevale è internazionale eppure in grado di mantenere ancora oggi intatta la sua ‘viaregginità’  – ha spiegato la presidente della Fondazione Marialina Marcucci -, una fabbrica del divertimento, artistica ed artigianale che gli abitanti di Viareggino sentono come propria e non mettono in moto solo per attrarre turisti”.

Secondo i dati rilevati dalla Fondazione, l’eco dell’evento è davvero incredibile: attraverso i social e le televisioni lo seguono e l’apprezzano almeno 32 milioni di persone, con un’età media che si concentra tra i 35 e i 45 anni. Quasi 38 milioni sono le persone che lo conoscono e a ventisei milioni di euro ammonta l’indotto che genera.

Sui viali a mare, nove carri da venti metri di altezza

Tutto ha inizio con tre colpi di cannone. La festa comincia e le strade si riempiono di mille maschere colorate. Ogni edizione riserva sorprese e colpi di scena che coinvolgono tutti, grandi e piccini, dal 1873.

Per l’edizione 2019 i maestri artigiani che costruiscono i grandi carri sono già pronti. La gara si svolge in cinque lunghi weekend a partire dal 9 febbraio fino al 5 marzo.

I famosi carri di cartapesta che si potranno ammirare sui viali a mare della città sono di tre tipi: nove carri di prima categoria –  quelli giganti, alti venti metri e larghi dodici –  cinque di seconda categoria, nove mascherate di gruppo e nove maschere isolate create dalle ‘promesse’.

A realizzare le gigantesche macchine di cartapesta le 23 ditte locali che coinvolgono più di 250 professionisti della creatività tra scultori, scenografi, pittori, carpentieri e coreografi.

I carri, come di consueto, saranno sottoposti all’esame di una giuria, composta da cinquanta giurati, che vengono da tutta Italia ed anche dall’estero e i cui nomi saranno svelati solo ad edizione conclusa.

Il Carnevale 2019 è dedicato alla donna

Da sempre il Carnevale di Viareggio si fa portatore di tematiche “importanti”: e quello di quest’anno sarà un Carnevale dedicato alla donna. L’intera manifestazione sarà infatti la celebrazione della donna: ospiti dal mondo dell’arte, dello spettacolo, dell’imprenditoria e del volontariato porteranno messaggi a favore del mondo femminile.

Abbiamo deciso di dedicare la prossima edizione alla celebrazione del mondo femminile – spiega la presidente della Fondazione Carnevale Marialina Marcucci -. Il Carnevale è una festa popolare la cui tradizione affonda nella celebrazione della vita che rinasce. Sancisce la fine dell’inverno ed apre le porte alla primavera, stagione in cui la terra rifiorisce e genera nuova vita, proprio come le donne, portatrici di vita”.

Il manifesto ufficiale è firmato dalla creativa Nicoletta Poli, storica collaboratrice di Elio Fiorucci.

Sui carri tanti personaggi e tante storie da raccontare

Da tradizione, ogni “carrista” del Carnevale ha sempre una storia da raccontare, e ospita sul carro i personaggi più disparati, da Medea a Frida Kahlo, ovviamente di cartapesta.

Tra i debuttanti di quest’anno, come personaggi, anche il premier Conte alla guida del precario aereo Italia, mentre i vicepremier Salvini e Di Maio sono raffigurati nei panni di giardinieri.

Perché a Viareggio le polemiche politiche prendono forma, con ironia, sarcasmo e tanta voglia di essere dissacranti anche sui temi più “pesanti”: sui carri del 2019 ci sono anche Trump, la plastica, Emma Bonino, i migranti.

Carro speciale e concerto per Jovanotti

La Fondazione Carnevale e il Comune di Viareggio hanno anche deciso di rendere omaggio al cantante Jovanotti, che ha scelto la città di Viareggio e la sua Spiaggia del Muraglione per una delle date e per il gran finale del Jova Beach Party.

Un carro fuori concorso sfilerà come primo di fila nella parata dei cinque corsi e porterà in scena il 9/17/23 febbraio e ancora il 3 e il 5 di Marzo la musica di Jovanotti.

Una pedana, una consolle, un DeeJay per ogni corso diverso e la musica di Lorenzo saranno quindi l’apertura del Carnevale 2019.

L’effetto speciale di questo carro fuori concorso non saranno quindi le altezze o le sculture dei Maestri della cartapesta, ma il calore che il pubblico di Viareggio (e in generale tutto il pubblico italiano), ha già dimostrato verso l’artista con il clamoroso sold out della data del 30 luglio (esaurita in poche ore) che ha già costretto, gli organizzatori a prevedere un secondo appuntamento, per il gran finale del Jova Beach Party il 31 agosto, sempre nella Spiaggia del Muraglione.

Carnevale di Viareggio 2019, il programma

  • Sabato 9 febbraio – cerimonia di inaugurazione e 1° Corso Mascherato serale di apertura, ore 16
  • Domenica 17 febbraio – 2° Corso Mascherato, ore 15
  • Sabato 23 febbraio – 3° Corso Mascherato (notturno), ore 17
  • Domenica 3 marzo – 4° Corso Mascherato, ore 15
  • Martedì 5 febbraio – 5° Corso Mascherato, ore 15.

Altre info sul sito ufficiale della Fondazione Carnevale di Viareggio.