Blues Rock: torna in Italia il vecchio leone John Mayall

Blues Rock: torna in Italia il vecchio leone John Mayall

19 Marzo 2019 0 Di Pietro Nigro

Grande attesa per il ritorno in Italia di John Mayall. La leggenda del Rock Blues britannico suonerà per otto concerti che fanno parte del suo 85th anniversary tour.

Arriva in Italia il John Mayall 85th anniversary tour

Attesa alle stelle per l’imminente arrivo in Italia del vecchio leone del rock blues britannico: John Mayall terrà otto concerti che fanno parte del suo 85th anniersary tour. Sono infatti 85 le primavere che il vecchio lòeone di Manchestr si porta – splendidamente – sul groppone, insieme ad un curriculum da far impallidire qualsiasi bluesman europeo.

John Mayall infatti è nato a Macclesfield, 29 novembre 1933 ed è il vero responsabile dell’esplosione del blues rock in Europa dalla fine degli anni Sessanta in poi, oltre che scopritore – attraverso il suo gruppo The John Mayall’s BluesBreakers – di tanti talenti britannici del genere. Con lui hanno iniziato, infatti, artisti del calibro di Jack Bruce, Eric Clapton, Mick Taylor, Larry Taylor e Peter Green. E quando si è spostato negli Stati Uniti, con lui sono nati e cresciuti musicisti come Blue Mitchell, Red Holloway, Larry Taylor e Harvey Mandel.

Otto concerti in Italia

E John Mayall, che non ha mai smesso di suonare e dare concerti, ricostituendo anche i Bluesbreakers nel 1982, e che rimane imprescindibile punto di riferimento della scena blues mondiale, torna a ruggire con una serie di concerti che lo vedrà protagonista, la prossima primavera, sui palchi italiani (qui in vendita tutti i biglietti).

  • Venerdì 22 Marzo – Udine, Teatro Nuovo Giovanni da Udine
  • Domenica 24 Marzo – Ancona, Teatro delle Muse
  • Lunedì 25 Marzo – Firenze, TuscanyHall (ex Obihall)
  • Martedì 26 Marzo – Roma, Auditorium Parco della Musica / Sala Sinopoli
  • Mercoledì 27 Marzo – Gnova, Politeama Genovese
  • Giovedì 28 Marzo – Trento, Auditorium Santa Chiara
  • Venerdì 29 Marzo – Parma, Campus Industry Music
  • Sabato 30 Marzo – Fontaneto D’Agogna (No), Phenomenon.

“Il tempo è volato da quando siamo stati in Europa per l’ultima volta. Mi è mancato stare in giro da quelle parti, ma sarete felici di sapere che torneremo on the road nei primi mesi del 2019 – ha annunciato John Mayalll alcuni mesi fa, ed ora mantiene la parola.

Nuovo album per John Mayall: Nobody told me

Il tour è il regalo che John Mayall si concede, e che condivide con i suoi fan, per festeggiare l’85esimo compleanno. Se non bastasse c’è anche il nuovo album “Nobody Told Me”, fresco di stampa.

John Mayall nel 2013 ha firmato con l’etichetta del produttore discografico Eric Corne, la Forty Below Records, e da allora sta vivendo un’autentica rinascita artistica, inclusa l’introduzione del suo nome nella Blues Hall of Fame.

Nobody Told Me” vanta inoltre una lista impressionante e variegata di collaborazioni, con chitarristi come Joe Bonamassa, Carolyn Wonderland, Todd Rundgren, Larry McCray, Alex Lifeson e Stevie Van Zandt, alcuni dei quali saranno al fianco di Mayall durante il tour.

“Come probabilmente già saprete – sono sempre parole di Mayall – , Carolyn Wonderland si unirà a noi con le sue incredibili doti alle sei corde e Greg Rzab e Jay Davenport saranno la mia potentissima sezione ritmica come sempre. Per allora avremo un nuovo album nei negozi e sarà veramente speciale, perché ospiterà diversi tra i miei chitarristi preferiti, che ben conoscete: Joe Bonamassa, Carolyn Wonderland, Todd Rundgren, Larry McCray, Alex Lifeson e Stevie Van Zandt. Sono molto orgoglioso che tutti loro abbiano preso parte in questo nuovo lavoro intitolato Nobody Told Me. Così, ancora una volta, sarò di nuovo in tour per dimostrare che il Blues è più forte che mai”.

L’album è stato registrato presso lo Studio 606 in California sulle stesse leggendarie consolle che hanno prodotto i più importanti dischi del rock anni ’70.