Notte delle Candele a Vallerano, suggestivo tuffo nel passato

Notte delle Candele a Vallerano, suggestivo tuffo nel passato

24 Agosto 2016 0 Di Francesca Pierpaoli

Vallerano, piccolo comune della Tuscia, il 27 agosto sarà illuminato dalla luce di 100mila candele che lo trasformeranno in uno scenario d’altri tempi.

Vallerano, una notte d’altri tempi

Come ai tempi di Re Artù. O, se preferite, di Carlo Magno. Questa è l’atmosfera, unica ed affascinante, che si respira sabato 27 agosto per le vie di Vallerano, piccolo borgo della Tuscia viterbese. La Notte delle Candele è nata nove anni fa, quasi per gioco e si è trasformata in un evento di fine estate che attira migliaia di visitatori.

La Notte è il frutto della collaborazione dell’intera cittadinanza ed un progetto scaturito dall‘Associazione culturale Piccole Serenate Notturne –  Notte delle Candele  che per gioco iniziò a sperimentare il binomio della notte rischiarata da piccoli ceri con performance artistiche nelle piazze più caratteristiche del Paese.

Organizzato insieme al Comune di Vallerano, l’evento ha registrato ultimamente sempre maggiori consensi da parte di pubblico, turisti stranieri e stampa (anche internazionale) da richiamare picchi sempre più allargati di persone, non solo dal territorio viterbese, ma da ogni parte d’Italia.

Per contenere questi corposi flussi sono stati quest’anno predisposti nuovi parcheggi e un servizio continuo di navette per trasportare gratuitamente i visitatori.

 

Gemelli spagnoli e stelle cadenti

Reduce dal successo della prima notte “gemellata” in Spagna, a Pals (in Catalogna), che colloca Vallerano in una dimensione internazionale, La Notte delle Candele quest’anno proporrà il tema della “giungla” con animatori, maschere e danzatori all’ingresso del paese che accoglieranno e interagiranno con gli ospiti in arrivo.

Saranno poi ben 25 i gruppi che, in contemporanea, si alterneranno per l’intera notte in ogni suggestivo angolo valleranense: musica classica, jazz, brass ‘n roll, disco, electro-funk, etnica, folk, dj set e tanta pizzica a rallegrare una folla che già l’anno scorso ha raggiunto in poche ore le 20mila presenze.

Migliaia di lumini illuminano le vie di Vallerano.

Migliaia di lumini illuminano le vie di Vallerano.

Oltre al noto concorso fotografico, che quest’anno vedrà premiare sul tema “il colore” le migliori foto scattate nella Notte delle Candele (regolamento sul sito www.nottedellecandele.eu), una interessante novità è rappresentata da Astronomitaly, attività di Animazione Turistica Astronomica che si prefigge di attrarre nuovi flussi di visitatori attraverso attività innovative e rispettose della natura. In particolare, in un perfetto connubio caratterizzato dall’attenzione verso l’illuminazione sostenibile che favorisce la visione delle stelle sul territorio dei Monti Cimini (tra i luoghi più affascinanti ed ideali per osservare il cielo stellato nel Lazio), verranno proposte l’osservazione delle stelle, dei pianeti, della Luna e della Via Lattea con il telescopio e la guida di esperti.

Nelle notti di Luna e di visibilità dei pianeti gli ospiti potranno scattare fotografie dal telescopio con il proprio smartphone. Lo spegnimento delle luci da parte della location potrà favorire notevolmente l’osservazione e avrà un impatto anche a favore della sostenibilità ambientale.

I biglietti, al prezzo di 5 Euro, sono acquistabili sul posto o, per non fare file, online al sito www.nottedellecandele.eu.

La Notte delle Candele sostiene infine SOS Villaggi dei Bambini: l’intero ricavato della vendita dei gadget per accendere le candele sarà infatti devoluto a questa organizzazione internazionale in difesa dei diritti dei bambini (info su www.sositalia.it).