Moon express rilancia i voli privati per la Luna

Moon express rilancia i voli privati per la Luna

02 Novembre 2016 0 Di Pietro Nigro

La società privata Moon express annuncia finanzimenti per 1,5 milioni di dollari per i tre voli commerciali previsti nel 2017 verso la Luna.

Moon Express: tre missioni sulla Luna nel 2017

Non è da poco tempo che la società commerciale americana Moon Express ha iniziato a lavorare per arrivare un giorno sulla Luna, esplorarla e sfruttarne le risorse a fini commerciali. E gli sforzi sono pure aumentati, da quando ci si è messo pure il Lunar Xprize, la gara indetta da Google con premio finale di 40 milioni di dollari, che Moon exress vuole vincere ad ogni costo.

Poche settimane fa, durante la missione su Marte dell’Esa, il veicolo ExMars è precipitato sul suolo del pianeta rosso. Ma la Luna potrebbe essere più a portata di mano.

Moon express, che sperava di arrivare sulla Luna addirittura entro il 2016, ha programmato tre viaggi commerciali sulla Luna a partire dal 2017, operando in stretto accordo e collaborazione con la Nasa. Per questo ha appena annunciato un milione e mezzo di dollari, 500 mila dollari per ogni viaggio, di finanziamenti privati per sostenere le spese di trasporto di apparecchiature e carichi selezionati dalla Nasa verso la Luna.

L’annuncio, dato ieri 1 novembre al meeting annuale del Lunar Exploration Analysis Group della Nasa, arriva proprio in risposta alla richiesta della Nasa di poter inviare apparecchiature sulla Luna mediante voli commerciali.

Abbiamo ideato il Moon Scout program di Moon Express proprio per ampliare la nostra partnership con la Nasa e sostenere la comunità scientifica con nuove missioni orbitali e di superficie a basso costo – ha commentato il fondatore e Ceo di Moon express, Bob Richards – Il nostro obiettivo è di abbattere i costi di allunaggio per aprire finalmente una nuova era nell’esplorazione della Luna, a beneficio degli studiosi, degli scienziati e degli interessi commerciali.

Proprio all’inizio di quest’anno, dopo un notevole giro di consultazioni tra la Casa bianca e ogni genere di agenzia federale, il governo americano ha dato alla Moon express il permesso dal governo Usa a superare l’orbita della Terra, a viaggiare nello spazio più profondo ed anche a sbarcare. Insomma, ha dato il via libera alle missioni “low cost” verso la Luna.

Moon express collabora con la Nasa già dal 2014, quando è stata selezionata come partner industriale di un programma di trasporto e allunaggio di merci ed ha ricevuto dall’agenzia spaziale americana il supporto tecnico per sviluppare i suoi moduli lunari. Ma si tratta, nelle intenzioni della Nasa, di un apripista, il primo di diversi partenariati pubblico-privato che saranno sviluppati proprio per favorire la diffusione di conoscenze tecnologiche e scientifiche e l’esplorazione della Luna.