Napoli-Roma, sfida Champions a suon di gol

Napoli-Roma, sfida Champions a suon di gol

04 Maggio 2016 0 Di Marco Martone

Sfida Champions tra Napoli e Roma, e ultimi verdetti per la testa e la coda della classifica, a 180 minuti dalla fine del campionato italiano di calcio.

Napoli e Roma, sfida Champions

Il campionato di calcio sta per emettere i suoi ultimi verdetti. Ancora 180 minuti e poi tutto sarà chiaro, sia in testa che in coda alla classifica. Con la Juventus che si è già fregiata del suo quinto titolo consecutivo e che ha avuto facilmente ragione del Carpi (2-0 per gli uomini di Allegri), l’attenzione della giornata era tutta sulla lotta per le posizioni Champions ed Europa league.

La sfida a distanza tra Napoli e Roma per la conquista del secondo posto, che regala l’accesso diretto alla massima competizione europea, è stata giocata a suon di gol e di grandi emozioni.

La squadra di Spalletti ha espugnato Marassi rifilando un rocambolesco 3-2 al Genoa, grazie al solito Francesco Totti, che ha segnato la rete del pareggio su punizione, prima che El Shaarawy firmasse la vittoria nei minuti finali.

La risposta del Napoli, però, non si è fatta attendere. Gli azzurri trascinati da quel fenomeno di nome Higuain, autore di altre due reti, hanno battuto l’Atalanta al San Paolo (2-1) e mantengono la piazza d’onore, con due punti di vantaggio sui giallorossi. Il prossimo turno vedrà impegnata la squadra di Sarri sul campo del Torino, mentre la Roma se la vedrà in casa con il Chievo. Ci sarà da divertirsi…

Intanto prosegue l’anno disastroso delle milanesi.

L’Inter ne prende due dalla Lazio e dice addio ai sogni Champions. Il Milan pareggia in extremis con il Frosinone, in casa (3-3), e ora rischia seriamente di uscire dall’Europa, visto che il Sassuolo battendo il Verona per 1-0 ha sorpassato in classifica la squadra di Brocchi.

In coda, dopo la retrocessione del Verona, si fa dura proprio per il Frosinone, quasi spacciato, mentre il Palermo, battendo la Sampdoria (2-0) ha fatto un bel passo avanti verso una salvezza che dovrà contendere, fino al termine, con Carpi e Udinese, sommersa di gol dal Torino di Ventura (1-5).