Presidenziali in Francia, ballottaggio tra Macron e Le Pen. Sbaragliati i partiti

Presidenziali in Francia, ballottaggio tra Macron e Le Pen. Sbaragliati i partiti

24 Aprile 2017 0 Di Pietro Nigro

Risultati del promo turno alle elezioni presidenziali in Francia. Il giovane centrista Macron e la donna sovranista Le Pen sbaragliano i candidati dei partiti.

Presidenziali in Francia, sfida tra Macron e Le Pen

Confermati i sondaggi della vigilia: al primo turno selle Presidenziali francesi vincono il giovane centrista Emmanuel Macron e la leader dei sovranisti Marine Le Pen che andranno al ballottaggio.
Sbaragliati i candidati dei partiti tradizionali che ora fanno endorsment per il giovane leader centrista.
Al primo turno delle elezioni presidenziali francesi hanno partecipato l’80 per cento degli elettori, 45,7 milioni residenti in Francia e 1,3 all’estero.
Macron ha ottenuto il 23,7 per cento delle preferenze, la Le Pen il 21,7 per cento. Seguono gli altri due favoriti del primo turno, Jean-Luc Mélenchon, esponente della sinistra radicale e François Fillon, candidato della destra gollista. Il candidato socialista Benoît Hamon si sarebbe fermato al 6-7 per cento.
E’ la prima volta nella storia della Quinta repubblica francese che al ballottaggio non saranno presenti esponenti delle due grandi famiglie politiche francesi, gollisti e socialisti.

L’establishment europeo sceglie Macron

“Da stasera devo unire tutti i francesi”, “spero di diventare il vostro presidente, il presidente di tutti”, ha detto Emmanuel Macron appena è stata chiara la sua vittoria, mentre la Le Pen esulta, tra le acclamazioni dei suoi, non solo per il risultato, ma anche per le prospettive di affermazione anche al secondo turno.
E’ “una vittoria storica per i nazionalisti e i sovranisti” ha detto la Le Pen mentre il vicepresidente del Front National Florian Philippot ha fatto appello a “tutti gli elettori, compresi quelli di Fillon” a votare per Marine Le Pen al secondo turno.
Il candidato dei Repubblicani – che insieme ai Socialisti sono i grandi sconfitti di queste elezioni – Francois Fillon a sua volta ha ammesso la sconfitta, che è “solo mia”. “Non c’è altra scelta che votare contro l’estrema destra – ha detto Fillon – Io dunque voterò per Macron”.
Anche Benoit Hamon ha lamentato “la sconfitta storica” subita dai socialisti e nella sfida tra Macron e Le Pen ha invitato a votare Macron al ballottaggio del 7 maggio.
E anche il premier francese Bernard Cazeneuve, che in campagna elettorale si era astenuto dal prendere posizione, ha invitato ora a votare Macron, che ha inoltre ricevuto una telefonata di congratulazioni da parte di François Hollande, il primo presidente in carica e che non si è voluto ricandidare.
Emmanuel Macron “porta ormai i colori di tutti i democratici e degli europeisti” ha scritto su Twitter il commissario europeo agli Affari economici e monetari Pierre Moscovici.
Con il candidato di En Marche si è congratulato anche il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.