Taobuk e “Gli altri”, il cuore del festival letterario di Taormina

Taobuk e “Gli altri”, il cuore del festival letterario di Taormina

08 Settembre 2016 0 Di Miranda Parrini

Dal 10 al 17 settembre l’International Book Festival in dialogo con le altre espressioni della cultura, dal cinema alla musica, dal teatro alle arti visive, dal grande giornalismo all’enogastronomia, sollecitando riflessioni su un tema sociale e filosofico di stretta attualità, dedicato agli Altri.

La VIesima edizione del festival letterario chiama al confronto oltre cento ospiti tra scrittori, giornalisti, filosofi, artisti, esponenti della società civile e politica, sia italiani che internazionali, in più di cinquanta appuntamenti. Iniziative in gran parte a ingresso gratuito, ospitate in tutta la città di Taormina, affacciata sulla baia di Naxos, nel panorama del turismo culturale in Sicilia, è in questa visione che risiede la profonda ragione del successo di Taobuk.

Il Teatro Antico di Taormina, tra i luoghi turistici più amati, apre il sipario alla letteratura per la serata inaugurale di sabato 10 settembre ore 20,30, con due scrittori di fama internazionale a cui sono assegnati i riconoscimenti Taobuk Award 2016: lo scrittore americano Premio Pulitzer, Michael Cunningham; lo scrittore, drammaturgo e saggista Claudio Magris; il regista Premio Oscar Giuseppe Tornatore e l’attore Leo Gullotta.

La cerimonia di apertura, che sarà trasmessa in differita su Rai1, è condotta da Antonella Ferrara, ideatrice e presidente di Taobuk, e Franco Di Mare, direttore artistico del festival.

Taobuk affronterà il tema grazie ad una coralità di voci e opinioni, per una riflessione libera e plurale,  è questo il  concept – spiega Antonella Ferrara di Taobuk – sarà declinato per esplorare i mille volti della diversità e le sue infinite accezioni: da un lato valore positivo che apporta l’arricchimento insito nella complementarità, dall’altro fonte di pregiudizi che generano resistenza e chiusura alle ragioni degli “altri”, diversi per sesso, lingua, pensiero, razza, religione. ».

Ogni anno a Taobuk si ritrovano diversi esponenti del mondo dell’editoria e del libro per un dibattito dedicato a sfide e previsioni su scenari futuri. Le tante vite del libro. Sinergie e strategie per la promozione della lettura è la tavola rotonda che quest’anno mette a confronto diverse voci, numerosi ospiti protagonisti delle giornate del festival: il filosofo francese Michel Onfray, il direttore de La Stampa Maurizio Molinari, l’ex magistrato Giancarlo Caselli per parlare di agromafie, gli editori Stefano Mauri e Teresa Cremisi sulla promozione della lettura.

Taobuk- Taormina International Book Festival, ha un ricco  calendario degli appuntamenti con incontri, tavole rotonde, momenti musicali e di spettacolo, reading, mostre di arte e fotografia, botteghe del gusto, itinerari turistici, proiezioni di film, corsi di scrittura.

Ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica ed è patrocinato dal Mibact-Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

http://www.taobuk.com/

http://www.taobuk.com/