Trump e Merkel, oggi alla Casa Bianca il primo faccia a faccia

Trump e Merkel, oggi alla Casa Bianca il primo faccia a faccia

17 Marzo 2017 0 Di Pietro Nigro

Primo storico incontro oggi alla Casa Bianca tra il presidente Usa Donald Trump e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Sul tappeto tanti temi e la necessità di collaborare.

Trump e Merkel, faccia a faccia alla Casa Bianca

I rapporti tra Trump e Merkel, presidente Usa il primo e cancelliera tedesca l’altra, non sono stati finora particolarmente cordiali. Ma si è trattato di messaggi a distanza, come il saluto “freddino” della cancelliera al neo eletto presidente o lo scambio di battute sulle troppe Mercedes a New York e i troppi I-phone a Monaco. Oggi invece, in una Casa Bianca ancora coperta dalla neve abbondante dei  giorni scorsi, si terrà il primo vero incontro di persona tra Trump e Merkel, e sarà necessariamente un incontro pacifico e al’insegna della collaborazione tra i due leader e tra i rispettivi Paesi, perché non potrebbe essere altrimenti, a giudicare dai temi sul tappeto.

Finora, da quando Trump è diventato presidente, contatti ai massimi livelli ce ne sono stati diversi. Come il 28 gennaio, quando la Merkel ha telefonato a Trump per invitarlo ufficialmente al G20 di luglio. Peraltro, il vice presidente Mike Pence è già stato a Monaco, a discutere con lei delle tante sfide globali che richiedono la stretta collaborazione tra Usa e Germania, dall’Ucraina alla Nato, dall’Afghanistan alla lotta all’Isis.

 

Ma ora, sono i due leader ad incontrarsi faccia a faccia, in un incontro che giustamente attira l’attenzione degli osservatori. Perché di temi sul tappeto, per l’appunto, ce ne sono parecchi.

 

Proprio a cominciare dalla Nato, che Trump più di tanto non vuole finanziare. La Merkel, che con oggi incontra il suo terzo presidente Usa nella sua lunga carriera di Cancelliera, ha collaborato strettamente sia con George W. Bush figlio che con Barack Obama, ed è probabile che voglia collaborare altrettanto bene anche con Trump.

Per questo quasi sicuramente solleciterà il collega americano a prendere impegni precisi sia per la Nato che per la stessa stabilità dell’Unione europea. La posizione della Merkel, su questo è nota da tempo: la sicurezza degli Usa, della Nato e dell’Unione europea sono questioni strettamente connesse e interdipendenti. E’ probabile che la cancelliera chiederà a Trump se e quanto egli possa essere d’accordo su questo e come intenda operare in futuro.

Ed è probabile che Trump riaffermerà quanto ha già chiesto a destra e a manca da settimane: che tutti i partner del Trattato nord atlantico partecipino alle spese della difesa comune, come previsto, cioè con il 2 per cento del proprio budget.

Resta da vedere, invece, cosa uscirà dal confronto tra Trump e Merkel sulle relazioni con la Russia, e come verranno limate le rispettive divergenze di opinione: è probabile che la Merkel metterà sul piatto una lunga esperienza nella gestione dei rapporti con Vladimir Putin, che invece per Trump sono ancora tutti da costruire.

Infine, un altro dossier che sarà al centro dell’incontro è l’Accordo sul clima di Parigi, accordo che a Trump sta notoriamente stretto al punto che ha definito “una bufala” gli allarmi sui cambiamenti climatici in atto, e di cui la Merkel è invece una delle più note e strenue sostenitrici.