Turismo dalla Cina, presentazione del progetto Vento d’Italia e giornata di studio

Turismo dalla Cina, presentazione del progetto Vento d’Italia e giornata di studio

21 Marzo 2018 0 Di Francesca Pierpaoli

Sempre più turisti arrivano dalla Cina per visitare il nostro Paese e questo offre concrete opportunità di sviluppo al settore turistico. Se ne parlerà a Roma, nel corso della giornata di studi dal titolo “2018-ANNO EUROPEO DEL TURISMO CINESE. Opportunità per il comparto turistico italiano rivolto ai visitatori cinesi”, che avrà luogo venerdì 23 marzo dalle 9.30 alle 16.30, presso la Sala Ignazio Ambrogio del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università di Roma Tre.

Con il Piano di Sviluppo Strategico del Turismo (PST) 2017-2022, il Governo ha ridisegnato la programmazione in materia di economia del turismo rimettendola al centro delle politiche nazionali. Nell’ottica di una logica che va sempre più verso la realizzazione di un tandem pubblico-privato, è fondamentale agire su leve come l’innovazione tecnologica, la valorizzazione delle competenze e la qualità dei servizi, integrando questi aspetti con la necessità di un utilizzo sostenibile e costante del patrimonio ambientale e culturale.

Una giornata, tre sessioni

La giornata di studi è articolata in tre sessioni. Nella prima si analizzerà la cornice istituzionale per tracciare le policy del settore turistico in relazione al mercato cinese. Per aprire una discussione su queste tematiche si considerano i rapporti preparatori della Commissione Europea per l’Anno del Turismo EU – Cina, Tourism flow from China to the European Union – current state and future developments, e la dichiarazione congiunta firmata dal MIBACT e l’Amministrazione Nazionale del Turismo della Repubblica Popolare Cinese (CNTA) a Venezia per il potenziamento della cooperazione strategica nel settore turistico tra Italia e Cina.

Oggetto della seconda sessione, che avrà inizio alle ore 13.00 e terminerà alle 15:00, sarà l’aspetto quantitativo e qualitativo dei dati ufficiali: ovvero numeri e informazioni sui turisti provenienti dalla Cina. Si entra, dunque, nel vivo delle cifre: quanti turisti cinesi arrivano in Italia, quanti a Roma?  L’interpretazione dei flussi seguendo i dati ISTAT, Banca d’Italia, le rielaborazioni del CeSif e della Fondazione Italia-Cina si intrecciano con un’altra domanda fondamentale: quanto e in che modo spendono i turisti cinesi in Italia? I dati resi pubblici da Global Blue, azienda leader del settore del tax refund a livello globale, ci permettono di fare chiarezza.

Infine, la terza sessione permetterà di esaminare le opportunità per il comparto turistico nazionale, partendo da Unindustria, associazione territoriale di categoria che racchiude molteplici aziende nel comparto Turistico, tra le quali Aeroporti di Roma. Dopo una panoramica sulle iniziative messe in piedi per i turisti cinesi nell’hub di Fiumicino, la terza sessione proseguirà con un contributo da parte dell’azienda Unionpay.

L’incontro vedrà l’intervento di relatori d’eccellenza tra cui Carlo Capria (Presidenza del Consiglio dei Ministri), Antonino Laspina (Istituto del Commercio Estero), Riccardo Capone (Zètema), Andrea Canapa (Fondazione Italia Cina), Antonella Bertossi (Global Blue), Alessandra Spalletta (AGI Cina), Raffaele Pasquini (Unindustria e ADR spa) e Gao Yunfeng (UnionPay).

Progetto digitale Vento d’Italia

Dopo l’apertura dei lavori da parte del Direttore del Dipartimento e dal Direttore del Master, sarà presentato “Vento d’Italia”, il progetto digitale di accoglienza dei turisti cinesi promosso da Italian lifestyle srl che vede il Master in Linguaggi del Turismo e Comunicazione Interculturale come partner accademico e OmnitechIT partner tecnologico. Vento d’Italia propone la prima guida interattiva digitale studiata per raccontare e spiegare il patrimonio materiale ed immateriale italiano ai visitatori cinesi, nella loro lingua e attraverso il loro canale comunicativo per eccellenza: il social network WeChat.

Tutti i dettagli del programma e la possibilità di scaricare i documenti preparatori su : http://www.italianlifestyleweb.it/23-marzo/