Versiliana, trionfo per Bolle & Friends

Versiliana, trionfo per Bolle & Friends

22 Luglio 2016 0 Di Patrizia Russo

Marina di Pietrasanta, strepitoso successo per l’etoile della Scala che si è esibito nel Roberto Bolle & Friends al Versiliana Festival.

Versiliana, applausi scroscianti per Bolle & Friends

Due serate all’insegna dell’eccellenza della danza a livello mondiale: Roberto Bolle, l’étoile internazionale, ha fatto tappa il 21 e 22 luglio alla Versiliana con lo spettacolo Roberto Bolle & Friends, totalizzando il tutto esaurito e scrosci di applausi dal pubblico entusiasta.

Il Gala Roberto Bolle & Friends si ferma nella suggestiva cornice della Versiliana, Marina di Pietrasanta (Lucca), con un ricco programma di pas de deux e assoli appositamente preparato dallo stesso Bolle che, oltre ad essere l’interprete, l’étoile del Teatro alla Scala e Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York, è anche il direttore artistico dello spettacolo.

Sul palcoscenico insieme a Bolle i suoi Friends, ballerini di fama internazionale provenienti da alcune tra le migliori compagnie di balletto al mondo: Timofej Andrijashenko e Nicoletta Manni del Teatro alla Scala di Milano, Christian Bauch e Elena Vostrotina del Semperoper Ballett di Dresda, Matthew Golding del Royal Ballet di Londra, Osiel Gouneo, Norwegian National Ballet di Oslo, Viktorina Kapitonova, Zurich Ballet di Zurigo, Sarah Lane, American Ballet Theatre di New York e Anna Tsygankova, Dutch National Ballet di Amsterdam.

Quello proposto, nel doppio appuntamento alla Versiliana, è stato uno spettacolo magico, un omaggio all’intramontabile eleganza del balletto classico e alla creatività della danza moderna e contemporanea.

Il programma, vivace e sorprendente, è stato un susseguirsi di tecniche e stili diversi che hanno incantato ogni volta il pubblico.
Il gala si è aperto con Carmen, su coreografia di Roland Petit, in cui un incantevole Bolle, il cui magnifico corpo è stato l’indiscusso protagonista, si è esibito al fianco di una superlativa Nicoletta Manni.

La bellezza scultorea di un bronzo di Riace, unita al fascino seducente di un’esecuzione artisticamente perfetta. È apparso irresistibile Roberto Bolle nell’assolo Ballet 101.

Gli interpreti, provenienti dalle più importanti compagnie internazionali di danza, si sono poi esibiti nel pas de deux “Il Corsaro”,“Don Chisciotte” e “Diana e Atteone” che ha visto protagonisti la strepitosa ballerina solista dell’American Ballet Theatre Sarah Lane e l’ipnotico ballerino cubano Osiel Gouneo.

Nel Pas de deux da Proust, ou les Intermittences du coeur su coreografia di Roland Petit hanno emozionato Bolle e Andrijashenko.

Il programma ha poi presentato titoli appartenenti al repertorio più moderno e contemporaneo come: “Duet from New Suite” di William Forsythe e “Vertigo Maze” di Stijn Celis entrambi su musica di Bach; After the rain in cui si sono esibiti Matthew Golding con Anna Tsygankova.

Lo spettacolo si è poi concluso con il pezzo capolavoro di Roland Petit “Le Grand Pas de Deux”, di Christian Spuck, su pagine selezionate di Rossini con cui Roberto Bolle e Viktorina Kapitonova hanno incantato e divertito il pubblico in visibilio.

Non solo diversi stili e scuole diverse, ma brani con carica emotiva differente che ha fatto provare al pubblico, appassionati e non, grandi emozioni: dal divertente e ironico, all’elegante e accademico.

Ma, nonostante l’altissimo livello delle esibizioni, il gremito pubblico della Versiliana era tutto per lui e per i virtuosismi che riesce a compiere con una leggerezza e un carisma inimitabili.